F.A.Q.


Domande e risposte utili


INVIA LA TUA DOMANDA
1Cos’è la connettività in fibra ottica?
Un cavo di Fibra Ottica è un insieme di sottilissimi fili trasparenti di fibra di vetro o polimeri plastici sottilissimi,rivestiti da una guaina in gomma. Le differenze tra i cavi in rame, i cosiddetti "doppini" e la fibra ottica sono quelle di essere in grado di trasferire molti più dati per unità di tempo e inoltre sono più leggeri e maneggiabili, più flessibili, sono immuni ai disturbi elettrici e più resistenti alle condizioni atmosferiche esterne (ad esempio, risentono meno delle variazioni di temperatura). Tutte queste caratteristiche rendono i cavi in fibra più performanti in termini di capacità trasmissiva e meno soggetti a guasti e inconvenienti abbattendo così, e di molto, anche i disservizi all’utilizzatore finale nonché i costi di manutenzione.
2Cos’è la fibra ottica misto rame?
FTTx è l'acronimo della locuzione inglese Fiber to the x. Indica un'architettura di rete di telecomunicazioni di livello fisico a banda larga che utilizza la fibra ottica come mezzo di trasmissione per sostituire la rete locale tradizionale in metallo (solitamente in doppino in rame) utilizzata per l'ultimo miglio di telecomunicazioni. Tale infrastruttura di rete consentirebbe la realizzazione delle cosiddette Next Generation Network (NGN-NGAN) caratterizzate da velocità di trasmissione sensibilmente più elevate a favore dell'utente finale. Il termine generico è nato come una generalizzazione delle varie denominazioni di possibile configurazione di distribuzione in fibra: FTTN, FTTC, FTTB, FTTH, FTTW, FTTR, ecc. Il termine base FTT si differenzia per l'ultima lettera, che diviene X nell'accezione più generale.
3Cosa significa telefonare in VoIP?
In telecomunicazioni e informatica con Voice over IP (Voce tramite protocollo Internet), acronimo VoIP, si intende una tecnologia che rende possibile effettuare una conversazione telefonica sfruttando una connessione Internet o una qualsiasi altra rete dedicata a commutazione di pacchetto che utilizzi un protocollo IP senza connessione per il trasporto dati. Nello specifico con VoIP si intende l'insieme dei protocolli di comunicazione di strato applicativo che rendono possibile tale tipo di comunicazione. Grazie a numerosi provider VoIP è possibile effettuare telefonate anche verso la rete telefonica tradizionale (PSTN). In realtà più in generale VoIP consente una comunicazione audio-video real-time, unicast o multicast, su rete a pacchetto (es. videotelefonata, videochiamata e videoconferenza).
4A che cosa serve un telefono VoIP?
Il cellulare che ognuno di noi ha in mano, o in tasca, ormai serve “anche per telefonare”, ma è soprattutto un condensato di tecnologia, arricchito da decine di app capaci di sfruttare i sensori di cui sono dotati i moderni smartphone. Provate però a riflettere, per un attimo, su quanto utilizzate il telefono presente sulla scrivania e su quali sono le funzionalità disponibili sul vostro apparecchio “fisso”. Se siete dotati di un moderno telefono VoIP sapete che, a differenza di un comune telefono, questi apparecchi offrono una serie di vantaggi, che anche i più costosi smartphone non sono in grado di eguagliare. Il primo tra tutti è, sicuramente, la qualità della voce, che rappresenta una caratteristica determinante in numerosi contesti: dalle trattative commerciali alle comunicazioni particolarmente delicate, in cui interferenze o disturbi possono provocare pericolosi fraintendimenti. Un ulteriore aspetto critico è, sicuramente, legato alla sicurezza delle comunicazioni, soprattutto quando vengono discussi argomenti coperti da riserbo.La conoscenza di questi aspetti è ormai ampiamente diffusa. Eppure pochi conoscono davvero tutte le funzionalità offerte dai telefoni IP, soprattutto per quanto riguarda la loro capacità di massimizzare la produttività delle persone.
5Che cos’è un POE?
Un cavo Ethernet, come sapete, viene tipicamente utilizzato per trasferire dati. In realtà lo stesso cavo può essere utilizzato anche per fornire alimentazione ai dispositivi di rete collegati. La tecnica PoE (Power over Ethernet) è definita dagli standard IEEE 802.3 af e 802.3 at: il dispositivo che fornisce l'alimentazione è chiamato PSE (Power Sourcing Equipment) mentre quello alimentato è denominato PD.Si può ricorrere alla tecnica PoE quando ci si trova nelle condizioni di dover alimentare e utilizzare un dispositivo di rete in luoghi dove non risultasse disponibile, nelle vicinanze, una presa elettrica a muro. Quando si installano telecamere IP per la videosorveglianza in luoghi in cui non è possibile portare facilmente l'alimentazione di solito ci si orienta su dispositivi che integrano una batteria a lunga durata (e che registrano o si attivano in modalità registrazione solo per il tempo strettamente necessario) oppure, appunto, su prodotti dotati di supporto PoE. Collegare in rete telefoni VoIP, telecamere di videosorveglianza IP, dispositivi per la trasmissione video-over-IP, sensori di prossimità, dispositivi di illuminazione LED, serrature di accesso sicuro e altri dispositivi IoT sono solo alcune delle possibilità che offre la tecnica PoE. Grazie alla tecnologia PoE si può spazzar via la necessità di collegare separatamente l'alimentazione, evitare l'utilizzo di telecamere di sicurezza tradizionali in luoghi in cui l'alimentazione potrebbe essere facilmente tolta da parte di terzi, rendere più pratico l'utilizzo di telefoni VoIP (che non necessiteranno di essere collegati anche alla presa a muro; con conseguente riduzione del numero di cavi…) e così via.
6E’ possibile mantenere i numeri di telefono ISDN passando al VoIP?
Nonostante la telefonia IP sia ormai matura e rappresenti, di fatto, la soluzione più attuale e al passo con le esigenze delle aziende moderne e più competitive, ancora persiste una certa confusione e molti dubbi sul suo funzionamento. In particolare, nonostante gli utenti finali ne sentano parlare ovunque e sempre più spesso, permangono ancora parecchi dubbi ed incertezze in merito al passaggio alla telefonia VoIP IP. In particolare vi sono molti “falsi miti” da sfatare e molti elementi che andrebbero chiariti meglio alla platea degli utilizzatori.Ricordiamo che stiamo vivendo un periodo di transizione tra la cosiddetta telefonia tradizionale, come le reti PSTN e ISDN e l’adozione di linee SIP con tecnologia VoIP che utilizzano un ambiente interamente IP. Entro il 2020, molti importanti operatori telefonici di tutto il mondo avranno già compiuto questo passo in avanti e avranno rimosso le loro reti PSTN. Recentemente alcuni operatori Francesi e Tedeschi hanno annunciato il definitivo abbandono della tecnologia digitale ISDN. In Italia ancora non esiste una data programmata di abbandono per la telefonia tradizionale e osserviamo una tendenza alla fornitura dei servizi telefonici in modalità tradizionale. Permane una certa convinzione, presso alcune aziende, che la telefonia tradizionale garantisca una maggiore affidabilità.In realtà si tratta del più grosso falso mito da sfatare nell’ambito delle tecnologie di telecomunicazione: osservando con un minimo di attenzione le attuali proposte commerciali degli operatori di telefonia tradizionale si scopre n realtà che oltre il 95% delle nuove linee telefoniche vengono attivate proprio con la tecnologia VoIP. Osservando gli apparati utilizzati chiunque può rendersi immediatamente conto del fatto che le linee PSTN analogiche e ISDN vengono ormai attivate attraverso apparati router.
7Cos'è una connessione wireless?
Le connettività wireless terrestri si basano su una rete di ponti radio che coprono il territorio distribuendo il segnale alle varie utenze. Questi ripetitori instaurano delle connessioni con apposite antenne che vengono solitamente installate sul tetto dell’edificio. L’antenna sarà poi collegata ad un dispositivo che avrà il compito di tradurre il segnale radio in un segnale Ethernet standard: dal punto di vista del Cliente, non cambia assolutamente nulla rispetto al collegamento classico di tipo ADSL/Fibra.
8Quali sono le prestazioni di una connessione wireless?
Negli ultimi anni le tecnologie di accesso radio si sono enormemente evolute, e diversi limiti presenti anni fa sono stati superati ormai da un pezzo. Una connessione wireless progettata bene, normalmente è molto più elevate rispetto alle connessioni xDSL tradizionali.
9In caso di maltempo la connessione si interrompe?
• Le tecnologie oggi utilizzate fanno in modo che le condizioni atmosferiche siano irrilevanti ai fine del buon funzionamento della connessione. La fortissima pioggia battente potrebbe causare una lieve attenuazione del segnale ma l’antenna installata viene configurata con un margine talmente superiore a tale attenuazione che la velocità del tuo collegamento non ne risente minimamente e rimane entro i valori di banda minima garantita contrattuale
Assistenza
× Ciao, come posso aiutarti?